“Camminare insieme” verso il Centro al Salone del Libro di Torino

20150515

Salone del Libro    Torino

Venerdì 15 maggio alle 21 in Sala Azzurra Alain Elkann presenta la riedizione della sua raccolta "Camminare insieme" (Bompiani) con il giornalista Luca Doninelli, la saggista Elena Loewenthal e il Presidente della COREIS Shaykh Abd al Wahid Pallavicini

Il libro raccoglie le testimonianze di tre grandi protagonisti del dialogo interreligioso: Rav Elio Toaff, figura fra le più influenti dell’ebraismo italiano, da poco spentosi lo scorso 20 aprile, il Cardinale Carlo Maria Martini, arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002 e Sua Altezza Reale il Principe di Giordania El Hassan bin Talal, promotore di numerose iniziative internazionali per il dialogo interreligioso.

Ci auguriamo possa essere un’occasione per rilanciare un ecumenismo serio, distratto da troppi eventi ideologici, per trovare una sintonia sulle parole espresse da Papa Francesco: “Lodo gli incontri tra rappresentanti delle diverse religioni viventi e vorrei che si facessero con la lettura delle Sacre Scritture. La conoscenza genuina di esse porta pace, la loro ignoranza fanatismo e violenza”.

Toaff, Martini e El Hassan bin Talal hanno parlato delle loro diverse religioni in modo chiaro, semplice, autorevole, ma senza rivendicare una supremazia dell’una rispetto alle altre. Nelle loro parole traspare la luce della speranza, una visione positiva della vita umana in cui non c’è spazio per l’odio, la rivincita, la sopraffazione.” (Alain Elkann, dall’Introduzione alla nuova edizione)

Questo libro sono tre libri. In tre momenti diversi della sua vita, dialogando con personaggi diversi, Alain Elkann ha chiesto a persone diverse e lontane di parlargli di Dio. Lo stesso Dio? Sì, perché i tre protagonisti del viaggio nella fede di Elkann sono legati a rami diversi dello stesso albero“. (dalla prefazione di Furio Colombo)

Sono passati quasi trent’anni dallo storico incontro voluto da San Giovanni Paolo II ad Assisi nel 1986, dove rappresentavano le rispettive fedi proprio Rav Elio Toaff e lo Shaykh Abd al-Wahid Pallavicini, che venerdì ripercorrerà alcuni dei principali momenti di dialogo condivisi anche con il principe El Hassan bin Talal e con l’Arcivescovo di Milano. E proprio in questa città, dove la COREIS Italiana ha la propria sede nazionale e la sua moschea Al-Wahid, ci auspichiamo si possa realizzare un dialogo “come i raggi di un cerchio, ognuno facendo il suo pellegrinaggio a partire dal punto in cui si trova, quel punto nodale della croce, intersezione delle nostre collocazioni spaziotemporali, accettando il suo destino in questa terra e portando la sua croce verso il punto centrale del cerchio che tutti ci accomuna: quel simbolo centrale e solare dell’Unico nostro vero Dio” (Shaykh Abd al-Wahid Pallavicini).