Insieme per prenderci cura – Il dono e la dignità nella vecchiaia: la prospettiva laica e religiosa

20170524

Milano, Ambrosiana, Piazza Pio XI, 2 – Sala dell’Accademia “Enrico Rodolfo Galbiati”    Milano

Il rispetto delle differenti identità spirituali e dei valori religiosi della persona malata. Seminario promosso da: Biblioteca Ambrosiana, Associazione Medica Ebraica, CO.RE.IS Italiana, Collegio Ipasvi Mi-Lo-MB, Fondazione IRCCS Cà Granda. Il seminario ha come obiettivo quello di promuovere la conoscenza dei diversi significati che assume l’invecchiamento nelle diverse tradizioni spirituali, per favorire un confronto e un dialogo possibile tra generazioni. l'incontro si terrà dalle ore 14,00 alle ore 18,00.

14.00 Saluti Istituzionali
14.10 Lettura Magistrale
La vecchiaia che non esiste: la percezione dell’invecchiamento nella società moderna
Carlo Vergani, Professore in Geriatria, Università degli Studi di Milano.
I Sessione: Moderatori Giovanni MuttilloPaola Gobbi
14.30 Curare gli anziani fragili nelle strutture riabilitative e residenziali
Luigi Cesare Bergamaschini, Professore in Geriatria, Università degli Studi di Milano.
14.50 Le risposte ai bisogni degli anziani in RSA
Anna Castaldo, Responsabile Formazione e URP Piccolo Cottolengo di Don Orione.
15.10 L’infermiere di comunità: l’esperienza di Trieste
Barbara Ianderca, Responsabile SSD Servizio Infermieristico Distretto1.
II Sessione: Moderatori Duilio ManaraGiorgio Mortara
Riflessione in riferimento alla propria tradizione spirituale in una realtà sociale complessa caratterizzata dal consumismo e dalla poca dimestichezza all’ ascolto dell’ altro.
15.40 Esperienze vissute: testimoniare l’anzianità
Ebraica –Commento di David Elia Sciunnach , Rabbino rav assistente Rabbino Capo di Milano
Islam –Commento di Abd al- Hakim Carrara, Vice Presidente CO.RE.IS. (Comunità Religiosa Islamica)Italiana
Buddista –Commento di Ven Tenzin Khentse , Monaco Buddista, Istituto Ghe Pel Ling.
Cristiano –Commento di Giuseppe Platone, Pastore valdese.
17.15 Interventi preordinati
17.30 Dibattito e conclusioni