La COREIS Italiana ringrazia di cuore il Presidente Mattarella per i graditi auguri di fine Ramadan. Abbiamo davvero tutti bisogno di questo “rinnovamento spirituale” e sociale che ci auguriamo possa tradursi in una maggiore “condivisione” delle responsabilità civili e religiose tra comunità islamica ed Istituzioni italiane. La firma con il Governo del protocollo per la riapertura dei luoghi di culto islamici ha certamente segnato un primo passo verso questo nuovo ciclo di maggiore “solidarietà” tra fede e cittadinanza.

Dichiarazione del Presidente Mattarella in occasione della fine del Ramadan

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«Desidero rivolgere un augurio a tutte le donne e gli uomini di fede musulmana che celebrano in Italia la fine del Ramadan.

Saluto in modo particolare quanti, a causa dei difficili tempi che stiamo vivendo, non potranno essere vicini alle persone care in una giornata che rappresenta per la comunità islamica un importante momento di condivisione, al termine del mese dedicato al rinnovamento spirituale e alla vicinanza nei confronti dei più bisognosi.

Condivisione, rinnovamento e solidarietà costituiscono valori indispensabili per costruire un tessuto sociale forte, capace di respingere con decisione fenomeni di intolleranza religiosa o violenza settaria, oltre che per far emergere – anche nella crisi attuale – nuove opportunità per l’avvio di percorsi di tolleranza e di pace.

Con questo spirito, rinnovo i miei auguri di felice Eid al Fitr a tutti i cittadini italiani di fede musulmana e ai musulmani ospiti o residenti del nostro Paese».

https://www.quirinale.it/elementi/49241

© 2020 - COREIS (Comunità Religiosa Islamica Italiana) / VIA GIUSEPPE MEDA 9 / 20136 MILANO / C.F. 97139100156 / Privacy policy, Cookie policy